up
home

Sezioni

Cerca articolo

 

Top Gol Torneo Fritz Dennerlein - Premio B-personal

Roberto Ciccarelli presenta lo Spettacolo Teatrale 'A Dirotto piove... a Napoli no!

Intervista a Chiara Marciani, Assessore del Comune di Napoli

11/07/2022

Napoli: la Società usa la chiarezza, adesso tocca ai giocatori rispondere

Napoli: la Società usa la chiarezza, adesso tocca ai giocatori rispondere
 Il primo ritiro della nuova stagione del Napoli è iniziato come consuetudine a Dimaro e anche la società ha fatto i primi passi e spiegato le sue posizioni. Sabato sera, durante la prima conferenza stampa, oltre a Spalletti si è presentato anche Giuntoli che ha fatto il punto della situazione. Una situazione che il Direttore sportivo ha esternato senza lesinare nomi e cifre lasciando tutti un po’ sorpresi. Un modo quello della società per trovare nella chiarezza il rimedio alle tante voci e ai tanti malumori che circondano la squadra. E poi, aspetto non secondario, la mossa di Giuntoli è stata abile perché ha letteralmente passato la palla ai giocatori che, messi alle strette tra cifre e potenziali rinnovi di contratto, dovranno prendersi le responsabilità e chiarire ad ambiente e tifosi le scelte che vorranno fare.
 
Anche perché i contratti si firmano sempre in due e bisogna trovare un accordo che sia ottimale per ambo i contraenti, ognuno con le proprie responsabilità. Per Koulibaly il Napoli ha dichiarato di voler offrire 30 milioni in cinque anni, una cifra ragguardevole: se il difensore azzurro sceglierà un altro club l’ambiente avrà compreso le reali intenzioni del giocatore. Più o meno lo stesso discorso per Mertens che per voce di Giuntoli avrebbe rifiutato un’offerta di 2,5 milioni. Data ormai per certa la non conferma di Ospina il cui contratto è scaduto lo scorso 30 giugno, con Meret in odore di rinnovo, restano aperte ancora le posizioni di Fabian e Polutano. Anche per loro Giuntoli ha avuto parole di chiarezza. Lo spagnolo, il cui contratto scadrà tra un anno, se vorrà andare via dovrà portare un’offerta da valutare; Politano per Spalletti resta un giocatore importante ma se vuole trovare un’altra società come Fabian dovrà ricevere proposte adeguate al suo valore.
 
Insomma se da una parte la conferenza stampa è stata sicuramente chiarificatrice e positiva perché ha fornito ai  tifosi le reali situazioni, dall’altro ha evidenziato diverse crepe nel muro azzurro che devono essere riparate. Non sarà un’estate semplice quella che vivrà il Napoli, ma la strada della chiarezza che ha imboccato la società è un aspetto su cui provare a costruire una nuova stagione soddisfacente.
 

Antonio Procopio

twitter

Spazio Sponsor: