napoleggiamo
up
home

25/11/2021

Spartak Mosca-Napoli 2-1: sconfitta da non sottovalutare. Importante reagire

Spartak Mosca-Napoli 2-1: sconfitta da non sottovalutare. Importante reagire

Il Napoli ha perso ancora: terza sconfitta stagionale, la seconda in Europa League. È un periodo da dimenticare, per gli azzurri, tra mancate vittorie, infortuni e prestazioni poco convincenti. La trasferta di Mosca, al pari di quella di Milano, rischia di lasciare strascichi importanti e di aprire una (mini) crisi per il futuro a breve (e medio) termine all'interno del club partenopeo. Perché i ragazzi guidati da Spalletti hanno palesato un calo sin dal match dell'Arechi contro la Salernitana, dopo un inizio di stagione scintillante, malgrado la vittoria raggiunta con la rete di Zielinski.

Una lieve, fisiologica, flessione al di là delle defezioni e dello straripante successo maturato con il Legia Varsavia: il Napoli non ha più convinto nelle ultime tre apparizioni. E con lo Spartak Mosca era necessario, possibile raggiungere tre punti anche con la presenza in campo delle cosiddette "seconde linee".

I moscoviti non hanno la fama di avversari irreprensibili, ma si sono mostrati una vera e propria "bestia nera" per Koulibaly e compagni. I rossobianchi hanno battuto due volte gli azzurri in due gare secche, tra le quali sono giunti quattro pareggi e tre sconfitte in sette gare. Tuttavia, l'organico in forza a Rui Vitoria ha strappato sei punti, in coppa, ad un Napoli che si è dimostrato molto debole dal punto di vista mentale in queste circostanze.

Alla Otkrytie Arena, non sono bastati un buon secondo tempo e la rete di Elmas, per rispondere alla doppietta di Sobolev e ai miracoli di Selikhov. E, in questo senso, rischia di non esser sufficiente il Napoli degli ultimi tempi per affrontare un vero e proprio tour de force contro Lazio, Sassuolo, Atalanta e Leicester. Adesso, toccherà a Spalletti trovare i giusti correttivi per invertire un trend negativo, che rischia di compromettere quanto di buono prodotto finora. Onori (di vittoria) prima ed oneri adesso per il tecnico toscano, che è chiamato a far rialzare il suo gruppo di giocatori.

 

Alessandro Alberto Di Porzio

twitter

Spazio Sponsor: