napoleggiamo
up
home

06/01/2021

Napoli - Spezia: l'analisi tattica

Napoli - Spezia: l'analisi tattica

Sedicesima giornata di serie A, è previsto un turno infrasettimanale, in questo calendario sempre più fitto dove la frequenza delle gare è sempre più elevata il Napoli ospita allo stadio Maradona lo Spezia dopo la bella vittoria in Sardegna contro il Cagliari appena tre giorno fa. I liguri, invece, vengono da tre sconfitte consecutive malgrado il livello delle prestazione di squadra è sempre stato elevato. Peraltro, per la trasferta partenopea il tecnico Italiano deve far fronte a numerose assenze ed ha quasi scelte obbligate nell'undici da mandare in campo. L'allenatore italo-tedesco è stato l'artefice della promozione degli aquilotti nella massima serie, predilige un atteggiamento spregiudicato con baricentro alto, grande possesso palla e costruzione dell'azione dal basso partendo dai due difensori centrali.

Il sistema di gioco più utilizzato dallo Spezia è il 4-3-3 con gli esterni che accompagnano sempre l'azione cercando la superiorità sulle fasce con continue sovrapposizioni. In mezzo al campo mancherà Ricci che rappresenta per Italiano il faro della manovra spezzina, il suo posto dovrebbe essere preso da Maggiore che avrà il compito di sveltire la manovra prendendo palla dai difensori e ribaltando l'azione. Il riferimento centrale in attacco è Nzola con ai lati Gyasi e Farias che non danno punti di riferimento agli avversari bensì svariano su tutto il fronte alternandosi nelle posizioni ed inserendosi palla al piede.La fase attiva è spesso accompagnata anche dalle mezzali, in particolare il giovane Pobega che con la sua fisicità è temibile anche sui calci piazzati.

Gattuso, da parte sua, non se la passa meglio a livello di indisponibilità dei suoi calciatori; tuttavia dovrà necessariamente ruotare qualche elemento considerata l'attuale ristrettezza della rosa ed i tanti impegni ravvicinati. Peraltro, in queste condizioni non è facile preparare i match sotto l'aspetto tattico per cui è opportuno concentrarsi molto su quello fisico e mentale. Come detto lo Spezia predilige la costruzione dal basso, quindi il Napoli dovrà rischiare il pressing alto per recuperare palla in zona pericolosa e cercare di "stappare" la gara che altrimenti si potrebbe complicare. Da questo punto di vista è possibile vedere Demme dal primo minuto, il tedesco garantisce più equilibrio e copertura, di conseguenza libererebbe le due mezzali nell'operazione di pressione alta.

Molto importante per il Napoli dare continuità alla vittoria del turno precedente, infatti gli azzurri devono sfruttare questi turni di campionato dove ci sono in contemporanea degli scontri diretti per riavvicinarsi alla vetta della classifica.

Antonio Rea

twitter

Spazio Sponsor: