napoleggiamo
up
home

03/12/2020

Ospina salva il Napoli. Solo 1-1 in casa dell’AZ. Basta un punto per i sedicesimi

Ospina salva il Napoli. Solo 1-1 in casa dell’AZ. Basta un punto per i sedicesimi

Nella quinta giornata dell’Europa League 2020-21, gruppo F, il Napoli è ospite dell’AZ Alkmaar, per cercare i tre punti che significherebbero qualificazione ai sedicesimi.

Gattuso sceglie il seguente 11, secondo lo schema 4-3-3: Ospina tra i pali; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam linea difensiva a quattro; Fabian, Zielinski e Bakayoko a centrocampo; Politano, Mertens e capitan Insigne di punta. 

Slot risponde col suo AZ secondo lo schema 4-3-3 e i seguenti 11: Bizot, Sugawara, Hatzidiakos, Martins Indi, Wijndal, Midtsjo, De wit, Koopmeiners, Stengs, Gudmundsson, Aboukhlal. Arbitra il francese Bouquet.

Inizio terribile per il Napoli. L’AZ pressa altissimo e dopo soli 10 secondi per poco Gudmundsson non sorprende la difesa azzurra. Ma al 6’ il Napoli passa. Fabian e Di Lorenzo concertano l’azione dal fondo che porta Mertens a battere di prima verso Bizot. Il Napoli ora tiene bene il campo, anche se al 20’ ci vuole un grande Ospina sulla conclusione di Aboukhlal. Scampato il pericolo, il Napoli tiene bene il campo e conduce la partita sul proprio binario, portando al riposo l’1-0 di Mertens.

Nei secondi 45 minuti, il Napoli entra male in campo. Deve incassare l’1-1 dell’AZ al 54’ sugli sviluppi di un corner deviato da Indi. Gattuso manda dentro Elmas al posto di Fabian, ma ci vuole un miracolo di Ospina per neutralizzare un rigore (netto) calciato bene da Koopmeiners. Scampato nuovamente il pericolo, Gattuso lancia dentro Petagna, Lozano, Demme e Mario Rui (al posto rispettivamente di Zielinski, Politano, Mertens e Ghoulam). Petagna ha il tempo di mangiarsi due gol (il primo di testa, il secondo di piede) e la gara finisce 1-1 con tanti rimpianti a testa.

Il Napoli guida la classifica del girone con 10 punti. Gli basterà non perdere nell’ultima gara interna con la Real Sociedad (a 8 punti come l’AZ). Se avesse vinto, la squadra azzurra sarebbe stata aritmeticamente ai sedicesimi di finale. Ma il Napoli, si sa, può vincere con chiunque e può perdere con chiunque. E con questa idea, dovrà presentarsi domenica a Crotone con la testa giusta per non perdere punti in campionato.
 

Vincenzo Perrella

twitter

Spazio Sponsor: