napoleggiamo
up
home

29/06/2020

Napoli-Spal 3-1. Quinta vittoria di fila, ma Champions sempre a 12 punti

Napoli-Spal 3-1. Quinta vittoria di fila, ma Champions sempre a 12 punti

Nella 28esima giornata della Serie A 2019-2020 il Napoli ospita la SPAL nella prima sfida casalinga di campionato post covid-19. Gattuso sceglie il seguente 11: Meret in porta; Hysaj, Koulibaly, Maksimovic e Mario Rui linea difensiva a quattro; Lobotka, Fabian ed Elmas a centrocampo; capitan Insigne, Mertens e Callejon in attacco. 

Di Biagio risponde col suo 3-5-2, con Petagna (futuro azzurro) e Cerri in attacco, supportati da Strefezza e Missiroli per scardinare la difesa azzurra. Tra i pali Letica e non Berisha. Arbitra Pairetto di Nichelino. Al VAR Nasca di Bari.

Pronti-via e il Napoli va in vantaggio con Mertens servito in are da Fabian. Splendido il pallonetto del belga sull’uscita del portiere Letica. È il 5’ minuto. Il Napoli prova a chiudere il discorso ma al 28’ c’è il solito palo colpito da Insigne (ormai sarà il decimo personale da inizio stagione!) e sul rovesciamento di fronte, segna Petagna l’1-1. Il prossimo bomber azzurro (12esimo centro!) non esulta. Ma al 36’ Lobotka congegna l’azione che porta Callejon al 2-1, dopo splendido stop di petto. Lo spagnolo festeggia così il rinnovo bimestrale fino a fine stagione. C’è ancora il tempo per lo splendido 3-1 di Insigne, ma il gol viene annullato dal VAR per fuorigioco. E si va al riposo sul 2-1 azzurro.

Nella ripresa la cronaca si limita soprattutto ai cambi (Milik, Lozano e Younes al posto di Mertens, Insigne e Callejon per il Napoli, mentre per la SPAL entrano Valoti, Dabo e D’Alessandro), per una splendida parata di Meret su conclusione dalla distanza di Valoti, e infine per il 3-1 di testa da parte di Younes su cross di Fabian al 78’. Per il Napoli entrano pure Manolas e Ghoulam, ma il risultato non cambia: 3-1 per gli azzurri.

Quinta vittoria consecutiva per il Napoli (a 45 punti), ma alla fine mantiene solo il sesto posto a 3 punti dalla Roma, mentre la Champions è sempre a 12 punti, visto che l’Atalanta continua a vincere. Dunque, la missione del Napoli sarà quella, giovedì prossimo, di cercare la vittoria proprio a Bergamo con gli uomini di Gasperini, non tanto per coltivare ancora speranze di quarto posto, quanto per mandare un messaggio per la prossima stagione.

 

Vincenzo Perrella

twitter

Spazio Sponsor: