napoleggiamo
up
home

15/04/2019

AC Group Nuoto 2000, veleno in coda. Partenopei beffati ancora nel finale

Mister Gulemì: battuti con un rigore molto dubbio, ma anche stavolta abbiamo sprecato troppo in attacco

AC Group Nuoto 2000, veleno in coda. Partenopei beffati ancora nel finale

Ultimi secondi di gioco ancora una volta fatali e ‘maledetti’ per l’AC Group Nuoto 2000 che torna a mani vuote dalla difficile trasferta di Anzio contro la Waterpolis. Partita equilibrata che, con le reti realizzate nell’ultimo quarto da Francesco Barbato e Mirko Lucarelli, sembrava poter volgere a favore dei partenopei che  invece si sono fatti superare dai padroni di casa. Questo il commento di Dario Gulemì, allenatore della squadra napoletana:

'Bella partita contro il forte Waterpolis che non a caso aveva già battuto Latina e Circolo Villani. Sono una squadra ben attrezzata e nuotano tanto, noi siamo arrivati con 11 giocatori a referto e due assenze particolarmente pesanti visto che ho dovuto rinunciare a Sangermano e Severino. E’ l’ennesima partita che perdiamo negli  ultimi secondi, peraltro stavolta con un rigore molto dubbio. C’è il rammarico di non averla chiusa  nei momenti in cui avremmo potuto farlo, e quanto meno avremmo potuta pareggiarla nell’ultima controfuga, a 10 secondi dalla fine del match, in un ‘due contro uno’, ma abbiamo sbagliato il passaggio decisivo. Questo è lo specchio della nostra stagione, va bene così vista l’inesperienza, ma stavolta devo dire che l’arbitraggio non mi è piaciuto: dieci espulsioni per loro, appena 4 per noi. Da questi dati, si capisce quanto abbiamo fatto bene in difesa e anche che siamo stati penalizzati da qualche fischio di troppo contro di noi'.

ndr: foto di Fabio Barbieri Immagini

Donatello Giannetti

twitter

Spazio Sponsor: