napoleggiamo
up
home

07/04/2019

Napoli-Genoa 1-1: la rete di Mertens non basta agli azzurri

Napoli-Genoa 1-1: la rete di Mertens non basta agli azzurri

 Nell'incontro valevole per la trentunesima giornata del campionato di serie A, la dodicesima del girone di ritorno, il Napoli, secondo in classifica con sessantatré punti, riceve al San Paolo il Genoa. Gli azzurri puntano alla conquista dell'intera posta in palio per riscattare la brutta prestazione offerta nella partita persa mercoledì ad Empoli e ad una risposta confortante sul piano della prestazione per avvicinarsi nel migliore dei modi alla sfida di andata dei quarti di Europa League in programma giovedì contro l'Arsenal, oggi sconfitto di misura a Liverpool dall'Everton. Ancelotti schiera a sorpresa Karnezis in porta, preferisce Hysaj a Malcuit e rilancia dal primo minuto Ghoulam rimpiazzando l'acciaccato Verdi con Zielinski. Prandelli opta per il 3-5-2, assetto nel quale Pandev e Kouamé compongono il tandem offensivo.

Nonostante abbia a disposizione l'opportunità di poter giocare per oltre un'ora con l'uomo in più per l'espulsione che l'arbitro Pasqua, con l'ausilio del Var, commina a Sturaro al ventottesimo del primo tempo  per l'entrata scomposta su Allan dell'ex interno della Juventus, il club di De Laurentiis non va oltre l'1-1. A decidere le sorti del confronto la conclusione dal limite dell'area con cui Mertens piazza la palla all'angolino al trentaquattresimo minuto e lo splendido al volo sul delizioso assist di Pandev grazie al quale Lazovic batte imparabilmente Karnezis nel recupero della prima frazione.

L'attaccante belga segna la sua rete numero centoquattro da quando milita alle pendici del Vesuvio e raggiunge Cavani al quarto posto della classifica dei marcatori azzurri all time ma non può gioire per la brutta prestazione della squadra che non riesce ad avere la meglio contro una compagine ligure tatticamente ben disposta e capace d'interpretare una partita eccellente per ordine ed intensità agonistica nella quale non disdegna la possibilità di colpire in contropiede quando lo sviluppo della gara lo permette. In vista del cruciale snodo europeo Ancelotti dovrà lavorare alacremente per ritrovare la sua squadra sia nella concentrazione in fase difensiva, nell'intensità agonistica che soprattutto nella finalizzazione dell'azione anche se è doveroso stasera elogiare l'operato di Radu, autore di almeno tre interventi determinanti

Andrea Addezio

twitter

Spazio Sponsor: