napoleggiamo
up
home

31/03/2019

Roma - Napoli 1 - 4: prova di forza degli azzurri

Roma - Napoli 1 - 4: prova di forza degli azzurri

Battere la Roma per blindare in maniera definitiva l'accesso alla prossima edizione della Champions League ed iniziare nel migliore dei modi il percorso di avvicinamento alla sfida con l'Arsenal. Il Napoli, secondo in classifica con sessanta punti, affronta all'Olimpico i giallorossi nell'incontro valevole per la ventinovesima giornata del campionato di serie A, la decima del girone di ritorno. Ancelotti risolve il ballottaggio per il ruolo di terzino destro a favore di Hysaj, recupera Fabian Ruiz e sostituisce lo squalificato Zielinski con Verdi mentre Mertens affianca Milik nel tandem offensivo. Ranieri si affida al 4-2-3-1 nel quale Dzeko agisce da punta centrale supportato alle spalle dal trio Schick-Cristante-Perotti.

Una prova di forza consente ai partenopei di aggiudicarsi l'intera posta in palio con il punteggio di 4-1, risultato grazie al quale aumentano a sedici i punti di vantaggio sul quinto posto, distacco che ipoteca di fatto l'ingresso tra le prime quattro. Il club di De Laurentiis inizia nel migliore dei modi la fase decisiva della stagione e denota ancora margini di crescita sia nella tenuta in fase difensiva che nella opportuna finalizzazione delle innumerevoli occasioni create, aspetti su cui sicuramente la squadra potrà lavorare per innalzare ulteriormente lo standard di rendimento in vista del doppio confronto con gl'inglesi. Troppo netto il divario esistente al momento tra le due contendenti con gli ospiti che approcciano il match nel migliore dei modi sbloccandolo dopo appena due giri di lancette e ne controllano l'andamento ad eccezione del breve arco di tempo intercorso tra la rete dell'1-1 e il nuovo vantaggio.

Ad aprire le danze la gemma confezionata da Milik che controlla il delizioso assist di Verdi, si gira e scaglia una sassata di sinistro che s'insacca sotto la traversa per il decimo gol che la squadra sigla nei primi quindici minuti. Il sodalizio campano non finalizza le diverse trame che la qualità dei suoi elementi gli consente di orchestrare approfittando delle praterie concesse dai giallorossi che trovano inaspettatamente il pareggio nel recupero della prima frazione grazie al rigore trasformato da Perotti.

Gli azzurri non si scompongono e si riportano avanti al quinto della ripresa grazie all'opportunismo di Mertens che tocca in rete da due passi sfruttando la grave incertezza di Olsen su cross di Callejon. Per il belga si tratta della decima marcatura stagionale, la settantotesima in A che gli permette di raggiungere Cavani nella graduatoria dei marcatori all time del Napoli in campionato. A chiudere definitivamente i conti provvede dopo altri cinque minuti Verdi che, dal dischetto del rigore, controlla il cross di Ruiz e batte di sinistro l'estremo rivale. Arrotonda nel finale Younes che mette a referto il suo secondo centro consecutivo. Sontuosa la prova di Koulibaly che rispedisce sistematicamente al mittente la quasi totalità dei tentativi capitolini e si propone anche in costruzione.

Andrea Addezio

twitter

Spazio Sponsor: