napoleggiamo
up
home

20/01/2019

Napoli - Lazio: l'analisi tattica

Napoli - Lazio: l'analisi tattica

 Inizia il girone di ritorno in serie A, il Napoli ospita al San Paolo la Lazio nel posticipo domenicale ed il tecnico azzurro deve far fronte a numerose assenze, in primis quelle di Koulibaly, Allan, Hamsik ed Insigne ed inoltre ci sono Albiol e Mertens non al meglio per problemi fisici. Di contro la Lazio avrà tutti gli effettivi a disposizione ad eccezione dello squalificato Marusic, pertanto Inzaghi potrà scegliere la migliore formazione possibile per cercare di uscire imbattuto dallo stadio partenopeo.

Il tecnico biancoceleste dovrebbe confermare il suo 3-5-1-1 anche se in fase attiva Milinkovic Savic si "alza" rispetto alla posizione di mezzala diventando un attaccante aggiunto e trasformando il modulo in 3-4-2-1. La squadra capitolina ha diversi punti di forza, in particolare dalla cintola in su con Immobile che è una punta molto prolifica sebbene atipica per caratteristiche in quanto svaria su tutto il fronte offensivo e non disdegna ripiegamenti difensivi. Inoltre, in chiusura del girone d'andata Inzaghi ha ritrovato il miglior Luis Alberto dopo un avvio piuttosto complicato e questo è fondamentale per gli aquilotti tenuto conto che il talento spagnolo quando è in giornata è davvero un punto di riferimento per la squadra rendendosi utile anche nella fase difensiva; infatti, quando la sua squadra ripiega è pronto ad affrontare il portatore di palla avversario per impedirgli la giocata.

In mezzo al campo operano Parolo e Lucas Leiva, il primo è un centrocampista completo, molto abile nel gioco aereo e con tanto dinamismo che gli permette di difendere ma anche di attaccare lo spazio continuamente con inserimenti profondi, invece il brasiliano è quello che detta i tempi della manovra laziale ed ha un'intelligenza tattica notevole che gli consente di essere sempre in zona palla. Altro tema offensivo biancoceleste è il gioco sugli esterni, nella fattispecie dovrebbe giocare Lulic a destra e Lukaku a sinistra i quali accompagnano sempre l'azione in velocità proponendosi molto larghi al fine di sfruttare il campo in ampiezza ed allargare le maglie della difesa avversaria per creare gli spazi per le transizioni centrali.

Il Napoli, come detto in premessa, si ritrova ad affrontare un avversario molto ostico con tante defezioni, tuttavia Ancelotti dispone di molte alternative valide e, peraltro, non è esclusa qualche sorpresa dal punto di vista tattico, ad esempio avvicinare centralmente due trequartisti alle spalle di Milik per affrontare uomo contro uomo i tre centrali laziali con il polacco a fungere da grimaldello con i suoi movimenti ad abbassare la linea. Inoltre, la fascia destra del Napoli potrebbe risultare determinante considerato che Lukaku è molto propenso alla fase offensiva ma lascia qualche spazio in fase di ripiegamento e per questo Radu potrebbe essere costretto ad allargarsi lasciando spazi centralmente.

Antonio Rea

twitter

Spazio Sponsor: