napoleggiamo
up
home

19/01/2019

Napoli-Lazio: azzurri alle prese con l'emergenza formazione

Napoli-Lazio: azzurri alle prese con l'emergenza formazione

Dopo aver tagliato il traguardo del passaggio ai quarti di finale di coppa Italia regolando il Sassuolo, il Napoli riprende la sua corsa in campionato ospitando al San Paolo la Lazio nell'incontro valevole per la ventesima giornata, la prima del girone di ritorno. Gli azzurri, reduci dall'aver ottenuto cinque successi nelle ultime sei esibizioni, puntano alla conquista dell'intera posta in palio per non perdere ulteriore contatto dalla capolista e tenere a distanza di sicurezza l'Inter,  attesa questa  sera dall'impegno interno contro l'undici di De Zerbi, nel duello per la conquista del secondo posto. I biancocelesti negli ultimi incroci a Fuorigrotta, pur perdendo alla fine anche in maniera netta, hanno sempre ben figurato e proveranno ad incamerare un risultato positivo per difendere il quarto posto dagli assalti di Milan e Roma.

Il recupero di Mertens e Albiol dai rispettivi problemi fisici restituisce due pedine fondamentali del suo scacchiere tattico ad Ancelotti che,  tra squalifiche ed infortuni di diversi titolari, dovrà varare una formazione ampiamente rimaneggiata. L'approccio alla sfida e il livello d'intensità agonistica risulteranno fondamentali contro una rivale che, presumibilmente, imposterà una strategia nella quale tentare d'inaridire la manovra avversaria per poi tentare di sfruttare le qualità dei suoi elementi di maggior classe in ripartenza. L'assenza di Koulibaly, confermata anche la seconda giornata di squalifica per il numero ventisei, priva la retroguardia dell'elemento cardine che regala sicurezza ai propri compagni. La capacità di mantenere le distanze tra i reparti aiuterà a gestire al meglio la fase di non possesso evitando così di esporre la coppia Albiol-Maksimovic, che non può certamente assicurare i recuperi in velocità del centrale senegalese, a pericolosi duelli in campo aperto contro un eccellente contropiedista come Immobile.

Particolare attenzione dovrà porre la difesa napoletana sulle palle inattive, situazione tattica nella quale Acerbi sa rendersi particolarmente pericoloso come dimostrano i tre gol già messi a segno. La prima parte di annata ha messo in evidenza, in casa capitolina,  una maggiore difficoltà realizzativa rispetto al precedente torneo, situazione dovuta in parte al calo di rendimento di Luis Alberto e Milinkovic-Savic. Il ritorno al gol del serbo e l'adozione del nuovo assetto tattico nel quale lo spagnolo ha arretrato la sua posizione in mediana per lasciare spazio all'inserimento di un altro attaccante sembrano aver restituito smalto alla squadra che ha conquistato sette punti nelle ultime tre uscite. Appare tuttavia improbabile che gli ospiti adottino uno schieramento più spregiudicato, motivo per il quale l'impiego di Lucas Leiva, favorito per il ruolo di play, e il ritorno del trequartista iberico dietro la punta sembrano suggerire il ritorno al precedente schema.Per quanto concerne gli schieramenti iniziali Ancelotti dovrebbe confermare la coppia centrale Diawara-Fabian Ruiz ammirata domenica scorsa mentre Zielinski dovrebbe essere preferito ad Ounas per il ruolo di esterno sinistro. Inzaghi dovrebbe invece sostituire lo squalificato Marusic con l'inserimento di Lukaku e lo spostamento di Lulic sull'out opposto.

Andrea Addezio

twitter

Spazio Sponsor: