napoleggiamo
up
home

15/04/2018

A San Siro solo 0-0 per il Napoli. Al 92’ Donnarumma nega il gol vittoria a Milik

A San Siro solo 0-0 per il Napoli. Al 92’ Donnarumma nega il gol vittoria a Milik

Nella 32esima giornata della Serie A 2017-2018 il Napoli è ospite del Milan a San Siro (alle ore 15, cosa che non si verificava da una vita), per coltivare ancora sogni scudetto e per chiudere il discorso qualificazione alla prossima Champions. Sarri sceglie Reina tra i pali; gli esterni bassi sono Maggio e Hysaj (al posto dello squalificato Mario Rui); i centrali difensivi sono Albiol e Koulibaly; a centrocampo il terzetto Jorginho, Allan e capitan Hamsik. In attacco Insigne e Callejon insieme a Mertens. Gattuso lancia al centro dell’attacco Kalinic insieme a Suso e Çalhanoğlu. Arbitra Banti di Livorno. VAR Valeri di Roma.

E’ un ottimo Milan quello che si mostra al cospetto del Napoli. Al 3’ ci vuole un grande Reina per disinnescare il sinistro di Bonaventura. Al 10’ Kalinic non riesce a schiacciare di testa davanti a Reina per il gran intervento di Koulibaly. Quando il Napoli comincia a giocare, il Milan arretra sperando di chiudere gli spazi agli avanti azzurri. Al 18’ Insigne di tacco per Mertens che impegna Donnarumma, anche se forse il VAR avrebbe annullato il gol per fuorigioco dello stesso Insigne. Poi solo azioni potenziali del Napoli. Si vede che in avanti manca un giocatore di presenza fisica. Il primo tempo si conclude con un brivido per il Napoli, ma Reina è bravissimo su Çalhanoğlu e poi il gol rossonero di Musacchio viene annullato. Ed è 0-0.

Nella ripresa un Napoli più voglioso, ma poco incisivo, pallida controfigura della splendida squadra di trequarti di campionato. Al 50’ Hamsik crossa dal fondo ma la palla attraversa l’area piccola e termina in fallo laterale, senza che né Mertens e né Callejon si gettino per cercare di concludere nella porta vuota. Solo al 67’ Sarri manda dentro Milik e Zielinski al posto di Mertens e Hamsik. Non c’è cambio di modulo, ma solo di uomini. Il numero 99 polacco sembra già più in palla di chi ha sostituito. Occasioni da gol però non ve ne sono. Al minuto 88’ Sarri manda dentro pure Rog (come al solito solo 2 minuti per lui) al posto di Allan. Al 92’ però l’occasione che può cambiare la partita: una palla bassa da destra giunge a Milik in area, sinistro angolato e Donnarumma compie la parata del campionato, consegnando alla Juve la grande occasione di allungare in classifica sul Napoli. Finisce 0-0.

E’ emergenza attacco per il Napoli. Era stata in qualche modo colmata grazie a qualche partita in cui avevano fatto gol il difensore o il centrocampista (e Milik). Mertens, Insigne e Callejon non ne hanno più. Non vedono più la porta e Sarri non sembra avere soluzioni alternative, ma non sembra neppure cercarne. A 6 gare dalla fine sono 78 i punti degli azzurri. Mercoledì al San Paolo giunge nel turno infrasettimanale una Udinese reduce da 9 sconfitte consecutive, prima di Juventus-Napoli di domenica prossima. Potrebbe essere ininfluente. In ogni caso il Napoli parteciperà sicuramente alla prossima Champions League

Vincenzo Perrella

twitter

Spazio Sponsor: